TORNANO I PREMI BARBAGALLO 2020 CON LA PRESENTAZIONE ROOMY 2020/2021

Ci siamo giovedì 3 settembre nella splendida location del Cortile Platamone al Palazzo della Cultura di Catania per il 3° anno di fila tornano i Premi Barbagallo 2020 ed insieme si effettuerà la Presentazione Roomy stagione 2020/2021.

“Il nostro sogno è poter tornare in campo, a rivivere le grandi emozioni che hanno segnato la nostra storia. Il lockdown ha segnato profondamente le nostre vite, ma la Pallavolo Roomy ha sempre dato prova di grande fermento”.  Il pensiero di Giovanni Barbagallo, direttore tecnico della storica società catanese dal 1978 in prima linea al servizio dei giovani, non può lasciare indifferenti nella fase storica che la società civile sta vivendo. Il 7 settembre riaprono i centri d’avviamento Roomy, in perfetta sicurezza e nel rispetto dei protocolli anticovid. Una grande conquista. Un importante segno di ritorno alla normalità.

Una stagione da copertina quella si prospetta per il sodalizio etneo che si ritroverà ad affrontare tante nuove sfide come il campionato di Serie B, che sarà giocata con i giovani dell’Under 19, l’accordo di programma con la Saturnia Acicastello, l’attività dei gruppi agonistici, che proveranno a confermare gli splendidi risultati della passata stagione, quando la società etnea riuscì nella straordinaria impresa di centrare 4 finali nazionali e di vincere cinque titoli regionali.

Durante la presentazione il prossimo 3 settembre, ci si confronterà, si vivranno momenti emozionanti, si parlerà della stagione bruscamente frenata dal lockdown, nel quale nasceva “Smart Volley Roomy”, la pallavolo giocata a casa. Emozioni che la Roomy e lo staff non hanno soffocato. Anzi tutt’altro, ma ora è il momento di tornare in campo.

Tradizione conservata anche con la consegna dei Premi dedicati ad Antonio Barbagallo, padre fondatore della Roomy. Il più toccante e celebrativo è sicuramente costituito dalla consegna del premio a Donatella Pizzo e Maria Grazia Rannisi, che celebrerà il quarantesimo anniversario dello scudetto dell’Alidea nell’anno purtroppo della scomparsa della professoressa Liliana Pizzo. Momento di grande riflessione e d’impatto sarà il riconoscimento assegnato a Linda Troiano, anima del sitting volley siciliano e modello sportivo di assoluto spessore. Sul palco del Cortile Platamone riceverà l’ambito riconoscimento Giuseppe Zito, il talento nicosiano che, dopo aver giocato in A e indossato la maglia della nazionale nelle giovanili, torna a giocare in Sicilia, visto che difenderà i colori della Saturnia. Sarà premiato l’impegno di un giornalista di cronaca e di sport, Lorenzo Gugliara, che mette al servizio dei lettori tutta la sua passione. Il premio alla carriera sarà consegnato a Ottavio Cimino, vice presidente della Fipav Sicilia per quindici anni e già responsabile del Centro di qualificazione regionale.

2020-08-30T11:02:42+00:00 30 agosto | 2020|
Privacy Policy Cookie Policy